Funerale di Luisa Minazzi (10.7.10 La Stampa)

SILVANA MOSSANO

CASALE MONFERRATO

C’è stato un pezzo, nel puzzle della vita di Luisa Minazzi, che ha trovato la finale collocazione giovedì, al suo funerale, nella gremita chiesa di S. Domenico. Una «tessera» inconsciamente sospesa dal 5 dicembre 1997 quando il Casale Coro si esibì al Municipale interpretando il «Requiem» di Mozart in memoria delle vittime dell’amianto. Era il Coro in cui ha cantato fino a pochi mesi fa. Finché il fiato è bastato. L’altra mattina il «suo» Coro, con struggente commozione, ha intonato il «Requiem» soltanto per lei, vittima dell’amianto. Inghiottita dal mesotelioma. Accanto alla bara, su cui è stato adagiato un cuscino di fiori tenui, le «sue» maestre del 2° Circolo hanno appoggiato un ritratto della direttrice didattica, che tempo addietro una scolaretta della materna aveva disegnato. Luisa Minazzi in quel volto sorridente, con orecchini e collane che le piaceva indossare e che la piccola pittrice aveva fedelmente riprodotto, si riconosceva compiaciuta, tanto da tenerselo esposto in ufficio. A commemorarne la forza e l’intelligenza, che nei 4 anni della malattia sono state la cifra del personaggio, pur nel «tumulto delle emozioni» che una così tremenda diagnosi scaraventa addosso senza pietà, è stata l’oncologa, amica e coetanea, Daniela Degiovanni. Ne ha ricordato la determinazione usata per «denunciare con toni forti l’ingiustizia che la nostra città sta vivendo». Perché non c’è altro modo per definire 1600 esistenze che si sono spente per colpa della «mal’aria» casalese che, per decenni, è stata infetta di amianto. «Ci mancherà questa donna autentica, che autenticamente ha amato la vita e la sua sfortunata città». Un sentimento d’amore che i tanti che erano in San Domenico hanno ricambiato «come Luisa autenticamente si meritava».

One thought on “Funerale di Luisa Minazzi (10.7.10 La Stampa)

  1. Quello che fa male è sapere che tutti sapevano, quello che è peggio è sapere che a tutt’oggi i tetti di amianto, le case di amianto, le discariche di amianto ci sono ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *