Film “Un posto sicuro” – Da La Stampa 1° dicembre 2015

silvana mossano casale monferrato Quello di cui avevamo paura, e che non volevamo davvero, era che fosse un film da piangere. Perché, per piangere, abbiamo già le nostre storie, decine, centinaia di storie vere sulle quali non ti puoi scegliere il finale. «Un posto sicuro», proposto in anteprima a Casale, racconta un amore che nasce […]

Eternit, il giorno dopo la Cassazione con la schiena dritta

Oggi avrei voluto tanto raccontare il capitolo finale di una storia giusta. E, invece, purtroppo sono qui a scrivere una pagina dolorosa. E sono ormai troppe le pagine di dolore che ho scritto da oltre trent’anni parlando dei molti che ho conosciuto sani e ho salutato con un fiore e una firma sul registro delle […]

Se son zinnie… fioriranno!

Un giorno, tirammo giù quella vecchia scatola di cartone dal piano alto dello scaffale, che aveva un dito di polvere sopra. Sollevammo il coperchio e, dentro, c’era un intruglio secco di sementi che neanche si sapeva bene che cosa fossero. Non serve più, ti dici, è da buttar via tutto, che vuoi fartene? E, invece, […]

Ho visto, ho ascoltato, ho letto, ho… Oh, basta!

“Un giorno, la paura bussò alla porta. Il coraggio andò ad aprire e non trovò nessuno” (Martin Luther King. Premio Nobel per la pace, 1964) Ho aperto giornali pieni di morte, di polemiche, di gossip e non ho trovato neppure un titolo di amore e di speranza Ho ascoltato proteste e protervia contro le fonti […]

Le tappe giudiziarie della vicenda

Si è concluso il 19 Novembre 2014 con la prescrizione del reato il processo Eternit in Cassazione contro lo svizzero Stephan Schmidheiny, già condannato in Corte d’Appello a Torino a diciotto anni di reclusione per disastro doloso ambientale permanente che ha causato migliaia di morti per la diffusione di fibra di amianto dentro e fuori […]

Recensione su Il Piccolo, 26.11.2010

ENRICO SOZZETTI La vastità del dramma dell’amianto, delle morti per mesotelioma, di una ferita lacerante destinata a sanguinare ancora per anni è in quel “peduncolo bianchiccio”. In quella “virgola sbilenca incisa nella massa scura”. Sono le prime parole, a pagina 14, del capitolo di apertura ‘Il sospetto’. Il finale, che fine non è, a pagina […]